IMG_6219

Alessandra Amoroso: “Parlo del Salento attraverso la mia musica e la mia solarità”

data agosto 16 | in Eventi, Musica, Personaggi | scritto da | con 3 Commenti

Amore Puro Tour fa tappa nel Salento. Torna a Meplignano dopo cinque anni la cantante salentina Alessandra Amoroso per l’unico appuntamento in Puglia del suo spettacolo.Già dalle prime ore del giorno i fan di Alessandra avevano iniziato a prendere posto proprio davanti al palco allestito sul piazzale dell’ex convento degli Agostiniani, a Melpignano.

Arrivati da tutta la Puglia per non perdere il concerto evento della loro beniamina: cappelli per proteggersi dal sole, bottigliette d’acqua contro l’arsura e tanta voglia di cantare a squarciagola. A pochi metri di distanza, presso le sale dell’ex convento, intorno alle 11,30 Alessandra è arrivata per la conferenza stampa di presentazione della serata. Semplice, solare e bella come sempre ha fatto ingresso nella sala salutata da un lungo applauso. L’Amoroso torna dopo cinque anni sul palco di Melpignano. Era il 2009 quando, appena vinto il talent che l’ha lanciata tra i big della musica nazionale, è stata invitata ad esibirsi con una canzone popolare. E per il suo concerto nel Salento non poteva che scegliere che quel palco. “Sono molto felice di esibirmi qui, molto emozionata – ha affermato l’artista in conferenza -. Spero di passare una bella serata con il pubblico”.

 

 

Con lei si esibiranno anche i Dear Jack, un gruppo che Amoroso ha fortemente voluto al suo fianco. “Appena ho comunicato loro la mia decisione hanno fatto salti di gioia. Sono molto talentuosi – ha continuato – a me è stata data la possibilità di esprimermi al meglio, di cantare, e voglio dare anche ad altri questa possibilità. Dietro la vita di un cantante, anche se io non ne parlo, ci sono tantissimi sacrifici, oltre al lavoro abbiamo anche una vita privata e i problemi che sono comuni a tutti”. La sua forza è la famiglia, gli amici di sempre e i suoi luoghi, che non abbandona mai. “Appena posso scappo subito in Salento, è l’unico posto che mi permette di riprendere le energie, grazie anche alle tante persone che mi vogliono bene e che mi fanno stare bene – ha dichiarato – le persone a me care mi sono sempre vicine e, dato che con questo lavoro non si sa mai, dovesse cambiare qualcosa io so che ho sempre qualcuno su cui contare, che hanno sempre fatto parte di me”. In conferenza, dalle risposte che da, conferma la sua fama di ragazza semplice, legata a valori e affetti. “Sono rimasta la Sandrina che ero, sono una formica, lavoro tanto e so cosa significa fare sacrifici. Sono sempre stata con i piedi per terra”.

La sua sensibilità la porta a commuoversi in pubblico, e magari capiterà anche questa sera sul palco. “Non sono lacrime a comando, sono sincere, mi emoziono, ma spero di riuscire a resistere” – ha commentato sorridendo.

In scaletta non c’è un pezzo della taranta, non ci sono stati i tempi per provare, ma non esclude possibili sorprese. Le piacerebbe fare un tour fuori i confini nazionali, anche se confessa che un po’ di paura l’avrebbe. A chi le chiede come parla del Salento risponde chiaramente: “Con me, la mia musica e la mia allegria. Porto con me il sole del mio Salento”.

A fine conferenza, per lei, un omaggio: un tamburrello e la maglietta della Taranta.

Pin It

« »

Scroll to top