image

I Gal Pugliesi a Expo 2015 con il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo”

data agosto 30 | in Agroalimentare, Associazioni, Aziende, Idee, Istituzioni, Italia, Territorio | scritto da | con 3 Commenti

Verrà presentato domani 1 settembre alle 11 nella sede dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura a Bari il progetto, in tutti i suoi dettagli, che vedrà la partecipazione di tutti i Gal pugliesi ad Expo.

Il progetto regionale di cooperazione interterritoriale coinvolge i venticinque Gruppi di Azione Locale pugliesi e l’Accademia Italiana della Vite e del Vino (ente morale con decreto del Presidente della Repubblica) vola verso Expo 2015: è questo “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo”, la proposta di eccellenze del territorio messe a sistema per l’esposizione universale di Milano dal 7 settembre al 4 ottobre.
Una sinergia unica di tutti i Gruppi di Azione Locale della Puglia – voluta da Regione Puglia, Autorità di Gestione Regione Puglia, Responsabile Asse III e IV PSR Puglia 2007-2013, Responsabile Misura 421 – tra le realtà attive per la promozione delle peculiarità locali che vede come capofila il GAL Terre del Primitivo, presieduto da Ernesto Soloperto e diretto da Rita Mazzolani, coordinatrice dell’intero progetto.
Un’occasione per portare nella prestigiosa vetrina mondiale il modello culturale della Dieta Mediterranea che punta a giusta alimentazione, tutela della natura, valorizzazione di cultura e tradizioni promuovendo un corretto stile di vita all’insegna della sostenibilità.
Prodotti tipici, attrazioni turistiche, itinerari rurali, cultura del territorio saranno i temi portanti del progetto, al fine di raccontare la Puglia e il suo ruolo nel bacino del Mediterraneo. Due mari, quattro climi e stagioni che generano prodotti differenti e, dunque, macro-aree tematiche che si incastrano per dare un’immagine comune dell’offerta.
Un viaggio vero e proprio lungo la Regione, esperienziale e multimediale, attraverso suggestioni simboliche, sensoriali, immaginifiche, al fine di valorizzare le risorse produttive locali, promuovere i brand enogastronomici, educare all’alimentazione consapevole, incentivare il turismo.
Tante le attività messe in programma per il mese: cooking show, aperitivi tipici e rurali, “matrimoni” tra prodotti pugliesi ed esteri, interazioni con attività di ristorazione, degustazioni e percorsi di scoperta del vino, corsi di avvicinamento al vino, attività ludiche, musica della tradizione, laboratori di artigiani, laboratori per i più piccoli, eventi evocativi, istallazioni artistiche.
I GAL pugliesi sono: Gal Alto Salento, Meridaunia, Conca Barese, Colline Joniche, Daunia Rurale, Daunofantino, Capo S. Maria di Leuca, Gargano, Le Città di Castel del Monte, Luoghi del Mito, Piana del Tavoliere, Ponte Lama, Serre Salentine, Sud Est Barese, Terra d’Arneo, Terra dei Messapi, Terra d’Otranto, Valle della Cupa, Valle d’Itria, Isola Salento, Terra dei Trulli e di Barsento, Fior d’Olivi, Terre di Murgia, Murgia Più.

Pin It

« »

Scroll to top